In questa progettualità confluisce il meglio della storia di lotta, resistenza, intelligenza condivisa, animazione culturale e progettualità politica dei due partners che hanno dato vita al progetto: Officine Corsare e il Collettivo di ricerca sociale.

A partire dall’approvazione del nuovo statuto, Officine Corsare faranno proprio il nome di Co.Mu.Net e Co.Mu.Net erediterà la storia di un’associazione che ha saputo interpretare gli interessi materiali e la radicalità politica di un’intera generazione di attivist* torinesi.

Con questo progetto, il Collettivo di ricerca sociale ha voluto valorizzare al meglio l’esperienza delle imprese recuperate dai lavoratori e dalle lavoratrici che nel corso degli ultimi decenni in Italia e nel mondo hanno messo in comune le loro capacità e risorse per costituire una cooperativa ed evitare il fallimento della loro azienda. Co.Mu.Net è il tentativo di calare questa storia di riscatto nella vita concreta di lavoratori e lavoratrici che, pur non condividendo lo stesso luogo di lavoro, credono nella possibilità di costruire un’alternativa radicale e desiderabile alla forma di vita capitalistica, in direzione di un’eco-socialismo femminista e democratico, capace di valorizzare il protagonismo cooperativistico e mutualistico dei lavoratori anziché restare nostalgicamente aggrappato alle versioni stato-centriche di questa alternativa.

Sono partners di Co.Mu.Net: il Collettivo di ricerca socialeARCISocietà Mutua Piemonte, lo Sportello Ti AscoltoSOMS DEAMICIS