Per un manifesto dell'alternativa

Call to Manifesto

Non abbiamo mai misurato la dignità di una lotta dalla probabilità del suo successo, né ci siamo mai impegnati in una qualche battaglia politica in omaggio a un’estetica del conflitto.

Non abbiamo mai criticato il presente per disprezzo della felicità: abbiamo sempre voluto una felicità diversa da quella che ci era stata promessa in palio.

È venuto il momento di pretendere – per noi, per le generazioni passate e per quelle future – una nuova forma di vita in comune, dove la libertà di ciascun* cominci dove inizia quella degli altri, nel rispetto delle altre forme di vita che abitano l’unico pianeta a nostra disposizione.

In queste settimane di isolamento forzato, studios*, ricercatori/trici e militanti di tutta Italia hanno voluto unire le loro  intelligenze per tentare di delineare risposte concrete e radicali alla crisi economica e sociale in corso, aggravata alla diffusione dell’emergenza sanitaria del Corona Virus.

Si è cercato di distillare il meglio dei contenuti emersi durante gli incontri pubblici del miniciclo La svolta organizzato da Comunet-Officine Corsare e dal Corsaro in un Manifesto dell’alternativa, nella consapevolezza che nulla è come prima e che non tutto potrà e, soprattutto, dovrà tornare a esserlo: a cominciare dal ruolo delle istituzioni finanziarie europee fino ad arrivare alle misure per far fronte all’emergenza, passando attraverso un ripensamento radicale delle politiche economiche, fiscali e sociali a cui eravamo stati abituati.

Qualunque realtà auto-organizzata (associazioni, comitati, movimenti, circoli e partiti) potrà contribuire alla stesura di questa bozza segnalando le proposte di integrazione o modifica all’indirizzo memorandumcontrolacrisi@gmail.com, avendo cura di segnalare i passaggi esatti del testo che si vorrebbe emendare. (e il numero di pagina del pdf). La scadenza per l’invio dei commenti è prevista per venerdì 15 maggio.

Entro una decina di giorni tutte le realtà che avranno inviato i loro commenti riceveranno una nuova versione del testo, che tenterà di far tesoro di tutte le indicazioni ricevute (laddove siano compatibili con lo spirito delle altre misure in esso contenute).

Le firme di tutte le realtà aderenti al Manifesto potranno essere raccolte entro la fine di maggio e ciascuna di esse potrà proporre il nome di un/a delegato/a che potrà intervenire nella piazza digitale di presentazione pubblica del manifesto che si terrà intorno alla metà di giugno.

Bozza del Manifesto per l’alternativa

Scarica il PDF!

Bozza del Manifesto per l'alternativa