emergenza sociale, assemblea digitale

Torino resiste solidale: una piazza digitale dentro e oltre l’emergenza sociale

5 Aprile 2020 16:00/19:00


I giorni che stiamo vivendo sono una novità assoluta nelle nostre vite. La diffusione della pandemia ha stravolto la nostra quotidianità, costringendoci ad accettare un rigido isolamento e pesanti forme di controllo (prima fisico e poi, come sembra, anche informatico) dei nostri movimenti. Più in generale, dalle nostre case stiamo assistendo a uno stato di eccezione che si dispiega in presa diretta, e che si racconta adottando sempre più di frequente la metafora della “guerra” e gli appelli all’unità nazionale.

In questa situazione, noi stiamo tentando di praticare un modo alternativo di vivere il tempo dell’epidemia di coronavirus. Pensiamo, infatti, che restare a casa non possa significare distruggere i legami sociali. Fermo restando il rispetto di prescrizioni dettate per tutelare la salute di tutti e di tutte, stiamo scegliendo – in diverse maniere, con varie iniziative – di disertare le retoriche militari e di rimboccarci le maniche.

La scelta di fare la spesa per chi ha più bisogno di non uscire da casa. L’assistenza alle persone senza dimora, che una casa dove stare non ce l’hanno. L’attenzione per chi restando a casa rischia di subire violenze domestiche. La creazione di sportelli virtuali, dalla consulenza legale al supporto psicologico. L’organizzazione di occasioni collettive di discussione culturale e politica. E così via. Tutte iniziative, grandi e piccole, che vanno in una direzione: quella di difendere e, per quanto possibile, organizzare chi è più fragile, chi rischia di diventare o rimanere invisibile all’insegna dell’emergenza.

Dato che stiamo già sperimentando numerose forme di attivazione, pensiamo sia importante cercare convergenze, moltiplicare la qualità e l’efficacia delle nostre azioni solidali. Per questo vogliamo organizzare Torino, costruendo uno spazio pubblico digitale di confronto tra esperienze e di condivisione di buone pratiche.

Lanciamo un appuntamento collettivo digitale su Discord (un software gratuito per la comunicazione da remoto) per domenica 5 aprile alle ore 16. Anche un incontro cittadino digitale è una novità: sappiamo, però, che tentare questo esperimento è importante, così come lo è organizzare e moltiplicare le energie per creare giustizia e solidarietà dentro e oltre l’emergenza.

Comunet – Officine Corsare
ConTatto – Laboratorio Ostetrico
Associazione Arteria
Avvocato di Strada Onlus- Torino

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *