primo maggio torino mondo, festa dei lavoratori, nuovo banner

Un primo maggio per un Mondo nuovo: festa dei lavoratori

1 Maggio 2020 - 2 Maggio 2020 10:00/04:00


EDIZIONE ONLINE PER IL PRIMO MAGGIO A TORINO 

Arci Torino e Comunet lanciano “Mondo nuovo”

Una giornata per riflettere sugli scenari futuri

Il primo maggio a Torino, organizzato da Comunet con Arci Torino, è una manifestazione di piazza digitale lunga un giorno, che parte con il corteo e si conclude con il concertone, come vuole la tradizione. Tanti i settori coinvolti e grande spazio dedicato alle arti e alle numerose realtà della società civile che lavorano sul campo alla costruzione di reti di protezione e alternative possibili.

La ricerca di un’alternativa è il vero fil rouge che unirà comizi, dibattiti e interventi che si succederanno sul palco virtuale. La festa dei lavoratori ai tempi del Coronavirus cade, infatti, proprio alle soglie della cosiddetta fase 2, stretta tra la crisi economica e la paura di nuovi contagi. Ripartire, si chiede con sempre maggiore insistenza. Ma per andare dove?

La pandemia che da più di due mesi ha sconvolto le nostre vite ha messo a nudo le profonde contraddizioni dell’attuale modello di sviluppo. Un modello insostenibile sotto tutti i punti di vista: sociale, ecologico, economico, culturale e politico.

Arci e Comunet organizzano un primo maggio di convergenze e riflessioni per far emergere le urgenze dell’oggi e tracciare i sentieri da percorrere domani. In attesa di poterci rincontrare, abbiamo raccolto l’adesione di gran parte della comunità culturale e ricreativa del nostro territorio e non solo. Faremo un corteo virtuale, con alla fine gli interventi liberi dal palco. Daremo la parola ad un mondo che dovrà essere protagonista della ripartenza.

Andrea Polacchi, presidente del Comitato Arci Torino

Protesta e celebrazione si fondono nello spirito del primo maggio. Siamo partiti da qui e dalla necessità di una costruzione condivisa, alla base anche del nostro progetto mutualistico, per elaborare collettivamente nuove visioni e programmi di collaborazione, in una cornice di festa. Al centro il mondo del lavoro perché un mondo nuovo è possibile soltanto se poggia sul rafforzamento delle tutele delle lavoratrici e dei lavoratori e del contesto socioeconomico e ambientale che li circonda.

Anita Marafioti di Comunet – Officine Corsare

La maratona digitale va in onda dalle 10 a tarda notte sulle pagine Facebook di Comunet – Officine Corsare e del Comitato Arci Torino e verrà rilanciata dai partner dell’iniziativa.

Iscriviti alla pagina dell’evento per tutti gli aggiornamenti.

Programma

Si parte, come sempre quando si cerca la rotta, da una bussola troppo spesso dimenticata, la Costituzione. La costituzionalista Alessandra Algostino e il Responsabile Scientifico di Biennale democrazia, Massimo Cuono, dialogano sul tema del bilanciamento delle libertà costituzionali.

 A seguire, un comizio digitale con rappresentanti sindacali, portavoce dei lavoratori, del terzo settore, del mondo della cultura, del mondo della scuola e con una prospettiva di genere. Al termine, un inno al lavoro, con la musica del direttore del Jazz Festival Li Calzi e il duo Righeira, Carlone.  

La seconda parte della manifestazione è dedicata alle visioni per un mondo nuovo.  Ad aprire, la lettura inedita della poetessa Mariangela Gualtieri, cui segue il dibattito su arte e cultura come strumenti di democrazia: partecipano Michela Murgia, Tomaso Montanari e Nicola Lagioia.

Nel pomeriggio Cecilia Strada, Enrica Valfrè e Walter Massa rifletteranno sulla tutela dei lavoratori e sul terzo settore e l’architetto e presidente di Triennale Stefano Boeri, i Fridays for Future e il filosofo Leonardo Caffo. Infine, un focus sulle idee globali in movimento, elaborate dalle redazioni di Che fare?, Jacobin, e Il Tascabile moderato da Irene Dionisio

Dopo l’interpretazione di Michele Di Mauro tratto da “Le ceneri di Gramsci”, si chiude con un dialogo con il direttore di Club to Club, Sergio Ricciardone sul futuro dei concerti ai tempi del Covid 19 e con la musica del tradizionale concertone del primo maggio, a cura di Maurizio Pisani con nomi quali Sud Sound System, Africa Unite, Eugenio in Via di Gioia,  Bluebeaters, The Sweet Life Society, Bandakadabra e moltissimi altri. Un ringraziamento per il supporto a Cap 101000 e al clubbing torinese che ci sarà con WePlayTheMusicWeLove e Genau.   

L’iniziativa è curata dal Comitato Arci Torino e Comunet-Officine Corsare. Un grazie particolare a Sweet Life Factory per l’immagine coordinata, Irene Dionisio per la programmazione dei dibattiti, 

Maurizio Pisani nel coordinamento della programmazione musicale. 

Orari e partecipanti dopo la locandina

primo maggio torino, festa dei mondo nuovo


  Arci Torino e Comunet presentano 

PRIMO MAGGIO TORINO

– Mondo Nuovo – 

 

10 – 12,30 

CORTEO DIGITALE 

 “Radunare, criticare e celebrare”

Apertura e saluti 

Anita Marafioti di Comunet-Officine Corsare 

Lavoro, libertà e costituzione italiana 

Dialogo moderato da Leonard Mazzone di Comunet-Officine Corsare 

tra Alessandra Algostino, costituzionalista

Massimo Cuono,  ricercatore di Filosofia politica Unito 

————

 Leonard Mazzone introduce: 

 

 COMIZI 

Testimonianze sul fronte lavoro aperto dalla crisi Covid19: 

problematiche, prospettive, soluzioni

 

I lavoratori con la voce di Enrica Valfré (Segretaria Generale Cgil Torino) 

I circoli e le associazioni no profit con la voce di Andrea Polacchi (Presidente Arci Torino) 

Lavoro e riproduzione sociale: una prospettiva di genere con la voce di  Giorgia Serughetti (Ricercatrice Filosofia Politica – Università Milano-Bicocca)

I diritti dei riders – con la voce di Riders Union Bologna 

I diritti LGBTQI con la voce di Arcigay Torino 

I lavoratori della cultura con la voce di – mi riconosci? 

I lavoratori della scuola con la voce di Jacopo Rosatelli (insegnante e giornalista)

I lavoratori dello spettacolo e gli operatori musicali con la voce di Bebo – Lo Stato Sociale

I diritti degli Art workers Italia 

I lavoratori migranti con la voce di FLAI CGIL

 

Leonard Mazzone chiude con:

Manifesto dell’alternativa

Chiusura 

  1. L. Carlone, G. Li Calzi e J. Righeira : suonano “Il lavoro” di Piero Ciampi

12,30 – 13,30

VISIONI PER UN MONDO NUOVO 

Lettura di Mariangela Gualtieri, poetessa e drammaturga

“Terra che parla, terra che cammina” 

Dibattito 

Arte e cultura,

strumenti di democrazia 

moderano Rocco Albanese (Comunet-Officine Corsare) e Irene Dionisio

Nicola La Gioia, direttore del Salone del Libro e scrittore

Tomaso Montanari, storico dell’arte e saggista 

e

Michela Murgia, scrittrice 

15,30 

Pillole Fringe “Mondo Nuovo” 

Pillola “Sportelli Comunet”

17 

Dibattito 

La società che si organizza

Per i diritti delle persone, dentro e fuori il mondo del lavoro

moderano Andrea Polacchi, Leonard Mazzone e Anita Marafioti

Enrica Valfré, Segretaria Generale CGIL Torino

Cecilia Sarti Strada, Attivista e scrittrice

Walter Massa, ARCI – Resp. Naz. accoglienza, richiedenti asilo e rifugiati

Eterotopie: le alternative esistenti

Romolo Calcagno (Collettivo di ricerca sociale per la Rete italiana delle imprese recuperate)

Video presentazione 

“Nonna Roma” e  “Fooding” 

18,30

Dibattito

Ritorno al futuro

modera Andrea Aimar

Leonardo Caffo, filosofo

Fridays for Future – Torino

 Stefano Boeri, architetto, presidente di Triennale – Milano 

       

19,45

Dibattito

Le idee globali in movimento con le proposte dei redattori 

di Che fare? Jacobin, Il Tascabile 

modera Irene Dionisio

Che fare? con F. Nejrotti

 Il Tascabile con E. Cuter

 Jacobin Italia con L. Zamponi

Da Le ceneri di Gramsci di P. P. Pasolini 

“Il pianto della scavatrice”

Michele Di Mauro, operaio dello spettacolo

21

 “Concerti e digitale, quando torneremo a ballare come?” 

  1. Ricciardone, Direttore Club to Club – Ass. culturale Explosiva

dialoga con Luca Bosonetto

Chiusura, ringraziamenti 

Irene Dionisio, Anita Marafioti  

CONCERTONE 

“E’ pur sempre il Primo Maggio”

dalle 22 a tarda notte 

INTRO:

Laibach: APPEAL TO ALL CITIZENS

Eugenio in via di Gioia 

intervistato da una bambina di 10 anni e 

dalla sua bisnonna di 90 sui temi del Mondo Nuovo 

MUSICTELLING:

Federico Sacchi & Ukulele Turin Orchestra talking and playing 

“Lean on me” di Bill Withers 

CINEMIX:

Seeyousound sonorizza “Mechanical principles” di Ralph Steiner

 a cura di Riccardo Mazza (Project-TO)

Luca Onyricon Giglio sonorizza “THX 1138 4EB” di George Lucas

LIVE PERFORMANCE:

Africa Unite

Bluebeaters

Bandakadabra

Sud Sound System

Sweet Life Society

Daniele Celona

Luca Morino

Alessandro TUBO

Logo 

Frisino

Boriani

Cimini

Espana Circo Este

Gregorio Sanchez

Monica P

Michele di Mauro

Stefano Risso

Simone Beneventi

The Winstons

Enrico Gabrielli

Latleta

DJ SET:

Genau plays by Seven Sins

Jazz:Refound (special guest)

We Play the Music We Love plays by Luminer

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *